emicrania

Emicrania: ecco i rimedi naturali

Carissime amiche di passionididonna.it, tutti abbiamo avuto almeno un mal di testa nella vita, ma alcuni di noi fanno i conti quasi quotidianamente con l'emicrania, una patologia che, in molti casi, può risultare altamente invalidante per chi ne soffre.

Esistono molti tipi di emicrania, ognuna caratterizzata da una varietà di sintomi che spaziano dal dolore pulsante al fastidio per la luce (fotosensibilità accentuata).

Tra i fattori che possono scatenare un'emicrania, troviamo :

- Lampade fluorescenti
- Caffè
- Fumo o abuso di alcool
- Pressione alta o ipoglicemia
- Carenza di vitamina B o D
- Reazione agli additivi alimentari come zucchero, coloranti o conservanti
- Contraccettivi orali
- Allergie o intolleranze alimentari

Trattare un attacco di emicrania con i rimedi naturali può garantire un tasso di successo elevato e molti meno rischi per la salute di quelli derivanti dai tradizionali farmaci.
Vediamo insieme quali sono le metodologie più efficaci per trattare l'emicrania in maniera naturale.

Erbe: la pianta denominata “partenio” risulta efficace nella prevenzione dell'emicrania se viene assunta in maniera regolare. Il principio attivo della pianta, il parthenolide, inibisce le sostanze chimiche nel cervello che causano la dilatazione dei vasi sanguigni.

È disponibile in commercio in capsule, polvere, tintura ed è utilizzabile sia come antispastico che come antinfiammatorio ed è possibile acquistarla online.

Idroterapia : docce di contrasto possono aiutare soprattutto ad alleviare i disturbi più persistenti; stare in acqua calda per un paio di minuti e poi immergersi in acqua fredda può aiutare a migliorare la circolazione e, con essa, anche la risoluzione dell'emicrania.

Un altro modo di utilizzare l'acqua nei casi di emicrania è quello di mettere i piedi in acqua molto fredda e, contemporaneamente, appoggiare un panno caldo sulla parte posteriore del collo.

Digitopressione : esercitare una pressione costante su alcuni determinati punti del corpo può favorire la scomparsa dei dolori più persistenti derivanti dall'emicrania.

La prossima volta che sentite arrivare il dolore, provate a pizzicare il tessuto molle tra il pollice e l'indice, o a mettere il pollice in bocca sullo stesso lato del dolore emicranico fino a trovare la zigomo ed esercitate una leggera pressione verso l'esterno.

Carissime amiche come vi scrivo sempre, chiedete consiglio al vostro medico! Prendiamoci cura di noi.

Vi abbraccio! 😉

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento