gatti

Perchè i gatti fanno i bisogni fuori dalla lettiera?

Max e GraceCarissime amiche di passionididonna.it,  può capitare che i nostri gatti facciano i loro bisogni fuori dalla lettiera manifestando anche comportamenti insoliti, tra cui: irrequietezza e troppo appetito. Dalla mia esperienza personale posso con certezza consigliarvi che sgridarli o punirli non è la soluzione per evitare tali comportamenti.

I gatti non fanno i dispetti al contrario degli umani! Si tratta di un luogo comune errato, quindi bisogna imparare a comprendere i loro comportamenti. Avendo due pelosetti, mi sono trovata ad affrontare il problema ed oltre ad osservare le loro azioni ho cercato di informarmi il più possibile per arrivare alla soluzione.

Erroneamente, avevo creato uno spazio dove tenevo la lettiera e poco distante da questa, mettevo le ciotole quando era l'ora della pappa. Una sistemazione sbagliata! L'area bisogni deve essere separata da quella delle pappe. Dopo aver effettuato questo cambiamento Grace (la mia micia) ha ricominciato a fare i bisogni nella lettiera.

Un'altro consiglio che credo di potervi dare, è quello di avere qualche lettiera in più se non avete solo un micio, perchè può capitare che uno non entri a fare i bisogni, se l'altro ha appena utilizzato la sabbietta. Dopo questo semplice cambiamento il mio divano e i miei tappeti hanno ricominciato ad avere l'utilità per cui erano stati acquistati. ;-).

A questo comportamento se ne associavano altri come ho menzionato sopra, tra cui troppo appetito e irrequietezza. Miagolii continui per ottenere ancora pappa e continui salti da un mobile all'altro con la conseguenza della distruzione di qualsiasi tipo di suppellettile presente in casa.

Carissime amiche, questo accade soprattutto quando i nostri gatti si annoiano. Dopo aver chiesto "aiuto" alla veterinaria e dopo averle raccontato di questi episodi, il "responso" è stato che i miei micetti avevano bisogno di stare all'aperto. Non tutti i gatti sentono il bisogno di uscire, ma, se ne sentono la necessità non possiamo far finta che tale privazione non li renda "infelici".

E' stato difficilissimo per me accettare la soluzione di farli uscire, per moltissimi motivi, primo fra tutti la paura che qualcuno potesse fare loro del male e ancor più il pericolo delle macchine. Ovvio che se non avessi avuto degli spazi abbastanza sicuri, credo che non sarei mai arrivata alla decisione di portarli fuori di casa.

Il tutto è avvenuto in modo graduale, 10 minuti al giorno sempre in mia presenza (in cortile) prima della pappa, permettendomi così, di farli rientrare con il piccolo"inganno" del pasto. Il cambiamento è stato immediato, niente più pasti per noia e nessuna irrequietezza. Ad oggi Max e Grace vivono in casa ma sono liberi di uscire, e con grande stupore ( se penso a come ero categorica nel tenerli solo in casa) non si allontanano mai, rientrano tutte le volte che li chiamo.

Voglio sottolineare una cosa importante, fuori i pericoli sono presenti, nessuno può garantirvi che i vostri micetti siano sempre al sicuro, consigliatevi con il vostro veterinario cercando di trovare il modo migliore per farli stare il più sereni possibile.

Vi abbraccio!

 

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento