pillola antiabbandono

La pillola antiabbandono esiste?

La pillola antiabbandonoCarissime amiche di passionididonna, la pillola antiabbandono esiste? Un antidolorifico per le pene d'amore? Mi dispiace deludervi ma non esiste ancora. Però possiamo essere fiduciose perchè secondo la scienza questa prospettiva non è molto lontana.

Il neuroscienziato Semir Zeki parla di ipotesi tutt'altro che fantasiosa. Sapete qual'è il vero problema? Come dice Zeki: "decidere se questa sarebbe una mossa eticamente e umanamente accettabile".

A provocare il dolore che proviamo quando subiamo una delusione d'amore e di conseguenza l'abbandono è uno squilibrio di neurotrasmettitori, l'ossitocina e la dopamina, una che stimola il legame della coppia, l'altra che si abbassa per la mancanza del contatto con la persona che amiamo, la sensazione che si prova è una vera e propria astinenza.

L'amore oltre che emozioni è anche stress, lo sappiamo! Ma ce lo confermano scientificamente anche i neuroscienziati che hanno osservato livelli elevati di cortisolo e di altri ormoni dello stress nelle nuove coppie.

Quando l'amore finisce, si abbassano i livelli di serotonina e si instaurano quei pensieri ossessivi che tutti abbiamo provato nella vita alla fine di un amore i quali, ci portano a compiere azioni di cui poi ci vergogneremo come: tormentare l'ex al telefono, dormire per giorni abbracciati a qualcosa che gli appartiene etc...

Innamorarsi, legarsi, convivere con un'altro individuo, sono tutte azioni provocate da diversi livelli di determinati neurotrasmettitori nel cervello. Basta aumentare o diminuire gli "ingredienti" contenuti in esso che la relazione muta la sua natura.

Semir Zeki è tra gli studiosi che si sono occupati delle manifestazioni cerebrali dell'amore, osservando, con l'aiuto della risonanza magnetica il cervello degli innamorati e scoprendo che tutto dipende dalla dopamina il neurotrasmettitore chiave dell'amore.

Senza la dopamina la vita sarebbe priva di emozioni, non proveremmo alcun piacere nel ricevere un regalo, un'abbraccio, una sorpresa e l'amore non esisterebbe. Che tristezza amiche! Quando amiamo e siamo ricambiati, viviamo in uno stato di perenne euforia che somiglia molto al benessere provato da un drogato che assume la sostanza di cui è dipendente. Ecco quindi che essere lasciati provoca la sofferenza dell'astinenza.

Non sappiamo se la pillola antiabbandono sarebbe la scelta giusta -dovessero crearla- di certo sappiamo che le sofferenze d'amore sono dolorose ma ci aiutano a crescere nei sentimenti e nell'accettazione che tutto non può durare per sempre.

Con ogni addio impari.
E impari che l’amore non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
E inizi a imparare che i baci non sono contratti
e i doni non sono promesse.
(Jorge Louis Borges) 😉

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento