Educare i nostri cani è importantissimo!

Care amiche di passionididonna.it, Non educare i nostri cani fin dal primo momento che li portiamo in casa diventerà un problema difficile da gestire dopo poco tempo.

Spesso commettiamo l'errore di sole coccole e niente regole. Ecco allora che ci ritroveremo un cucciolo che farà "capricci" non riuscendo ad individuare nel proprietario il capobranco.

La loro gestione può diventare complicata, le regole servono al nostro cane per poter vivere meglio e per riuscire a comprendere fin dove può spingersi. Educarli non vuol dire addestrarli, ma abituarli all'educazione.

Se il nostro cucciolo sporca in casa i motivi possono essere due: alimentazione scorretta e l' educazione. Per quanto riguarda l'alimentazione, il cibo del nostro pelosetto deve essere adatto a lui, gli orari dei pasti devono essere il più possibile sempre gli stessi (come per noi pranzo e cena) in questo modo, possiamo anche renderci conto del momento in cui ha "bisogno" di fare i "bisogni". Se variamo continuamente gli orari dei pasti, con loro varierà l'ora del bisogno di uscire.

Sarà necessario controllare tutti posti dove sporca più spesso, osservando se lo fa nascondendosi o anche in nostra presenza. Di solito i nostri amici pelosi prima di sporcare annusano e si rotolano per terra. Questo potrebbe essere un comportamento che ci fa capire che il cucciolo sente il bisogno di uscire.

Si inizia con il portarlo fuori il più spesso possibile, individuando le ore in cui sporca ( di solito dopo il riposino, o dopo aver mangiato oppure a volte dopo un avvenimento che gli ha provocato dello stress) e con il tempo allunghiamo le ore tra un uscita e l'altra. Premiamolo dopo aver fatto i suoi bisogni all'esterno è un modo per far capire al nostro cane che ha tenuto un comportamento corretto.

Se sporca in casa non serve castigarlo! Anzi, il castigo (per lui non motivato) può solo provocargli dei traumi. Se ci rendiamo conto che sta per sporcare, richiamiamolo con dolcezza senza essere bruschi negli atteggiamenti, distraiamolo e portiamolo fuori.

Le passeggiate devono essere rilassate, se è possibile mai di fretta, i nostri animali hanno bisogno di passeggiare e fare i loro bisogni con calma. E' inutile e non educativo strattonarli per velocizzare la passeggiata. Il cane deve avere la percezione che ha del tempo dedicato a lui per le sue esigenze.

Durante le uscite, abituiamolo a stare accanto a noi, camminando al passo. Non dategli la possibilità di tirare, perchè  se no, lo farà tutte le volte che lo porterete a spasso. Educhiamolo al contatto con altri animali sin da cucciolo, ciò eviterà con il tempo che possa attaccare altri cani o gatti.

Osserviamoli, riusciremo a comprendere più facilmente quali sono i loro bisogni.

Impediamogli con costanza, coerenza  e dolcezza di avere dei comportamenti che noi non vogliamo. Educarli da piccoli è indispensabile.

Carissime amiche, questo articolo ho voluto scriverlo perchè tante persone prendono dei cuccioli che poi non riescono ad educare e li abbandonano o li riportano in canile. Siate consapevoli che avere un cucciolo è una gioia ma anche una responsabilità, non sono giocattoli e non li possiamo mettere nell'angolino se quel giorno non abbiamo voglia di occuparci di loro.

Se avete problemi e difficoltà ad educare il vostro cane, rivolgetevi ad esperti. Non abbandonateli!

Vi abbraccio!

 

 

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento