ansia generalizzata

Ansia generalizzata: si tratta di una patologia

L'ansia generalizzata può presentarsi in qualsiasi momento della vita, specialmente in periodi critici o quando ci si trova davanti a scelte difficili. Noi donne siamo particolarmente soggette a questa patologia, lo siamo il doppio rispetto agli uomini.

Carissime amiche, l'ansia patologica non ha nulla a che vedere con apprensione, stress e nervosismo. Questi sono stati transitori che non vanno confusi con il disturbo psichiatrico, il quale invece interferisce fortemente con le prestazioni psico-intellettive, impedendo il normale svolgimento anche di attività abituali.

L'essere donne aumenta la probabilità di sviluppare il disturbo dell'ansia, specialmente se si sono vissuti eventi traumatici e drammatici durante l'infanzia, se si è stati sottoposti a periodi lunghi nel tempo di intenso stress, se si è psicologicamente deboli e si ha una predisposizione al nervosismo e alle preoccupazioni.

L'assunzione di sostanze come alcool, droghe, farmaci, caffeina, nicotina aumentano i disturbi legati a l'ansia e ne aumentano la percezione.

I sintomi sono: agitazione, irritabilità, insonnia, alterazioni dell'appetito, ma vi sono anche sintomi fisici come: difficoltà respiratorie, aumento del battito cardiaco aumento della sete e il non riuscire a star fermi.

Rivolgersi ad uno specialista ci può aiutare a definire con precisione la gravità della patologia. Tra i sintomi psicofisici ci sono: il digrignamento dei denti sia di giorno che la notte, contratture muscolari, dolori al petto, cali di pressione, palpitazioni, difficoltà a deglutire, disturbi nel ciclo mestruale, preoccupazione costante anche non motivata, cefalea, vertigini, facilità al pianto, incubi, e problemi di concentrazione.

Esistono molti modi per contrastare il disturbo dell'ansia generalizzata, sarà il vostro medico a consigliarvi quella più adatta in base alla gravità del disturbo. Ma possiamo aiutarci con le tecniche di rilassamento iniziando dal semplice bagno caldo fino ai massaggi o allo yoga, alle tecniche di respirazione e anche all'ascolto della nostra musica preferita.

Se tutto ciò dovesse rivelarsi insufficiente possiamo trovare aiuto in alcuni principi attivi naturali come l'infuso di tiglio e camomilla, estratti di biancospino o passiflora, tisane di malva, valeriana o escolzia, tutti rimedi innocui che favoriscono il sonno e allentano la tensione.

Un consiglio amiche, utilizzate solo quelle certificate, comprate in farmacia o erboristeria.

E poi esistono i farmaci per le manifestazioni più acute dell'ansia che abbisognano anche di un supporto psicologico, attraverso la terapia comportamentale, analizzando con l'aiuto dello specialista gli eventi ritenuti stressanti e elaborarli.

Seguire ritmi di vita regolari può esserci utile, alimentarsi in modo sano, dormire ore sufficienti la notte, evitare di bere alcolici e caffeina, non fumare o cercare di ridurre il numero delle sigarette, frequentare gruppi che ci possono aiutare a condividere le nostre esperienze tutti modi per ridurre la presenza di ansia.

Come vi scrivo sempre carissime lettrici, rivolgiamoci agli specialisti e prendiamoci cura di noi!

vi abbraccio!

 

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento