alitosi

Alitosi, un vero e proprio problema!

Carissime amiche di passionididonna.it, l'alito cattivo è un vero e proprio problema. L'alitosi oltre ad essere molto imbarazzante per chi ne è colpito. Non c'è età, ne sesso, anche se è più frequente in età avanzata. Non va sottovalutato perchè mette a rischio i rapporti interpersonali a causa del disagio che si provoca all'interlocutore.

Il 6% della popolazione soffre di questo disturbo in modo cronico. Le cause dell'insorgere dell'alitosi sono molteplici e di varia natura. Per la maggior parte dei casi, il problema arriva dal una cattiva digestione e potrebbe rappresentare anche la presenza di malattie al fegato o al tratto intestinale.

Un'altra causa è la scarsa igiene orale. Spesso, non dedichiamo alla pulizia del nostro cavo orale la giusta attenzione. Molti di noi sono distratti dal semplice gesto dell'utilizzo dello spazzolino senza tener conto che per una pulizia ottimale dei denti vi sono degli accorgimenti ( modo di utilizzo dello spazzolino, tempo impiegato ecc...) una buona e importante abitudine è l'uso del filo interdentale.

Con alcuni accorgimenti possiamo ridimensionare il problema:

L'utilizzo del collutorio ad esempio, spesso non siamo attenti al tipo di collutorio che acquistiamo, utile sarebbe, sceglierne uno con proprietà antisettiche a base di oli essenziali di limone o di menta peperita potrebbe essere più efficace per il problema rispetto ad altri.

Il thè verde e il thè nero secondo alcune ricerche, possono fermare la diffusione dei batteri e quindi ridimensionare il problema dell'alitosi.

Andrebbero evitati cibi come aglio e cipolla, così come pesce e carni rosse. Ovvio che questi ultimi non possono essere del tutto eliminati per l'importanza che hanno nel nostro nutrimento. Andrebbe eliminato per mille motivi oltre a quello dell'alitosi il fumo della sigaretta o della pipa. Fumare fa aumentare la secrezione di acidi nell'apparato digerente e contribuisce all'insorgere dell'alito cattivo.

Molta gente pensa che digiunare può risolvere il problema, invece non è così! Masticare aiuta ad eliminare le cellule morte presenti nella bocca che digiunado si depositano fino a creare uno strato maleodorante.

Potrebbe esserci utile anche l'utilizzo di tisane al finocchio, all'anice che favoriscono la digestione. Un decotto di cumino dei prati avrebbe effetto antisettico e anch'esso favorirebbe la digestione, e ancora la salvia, il rosmarino che fungono da bloccanti alla proliferazione batterica.

E poi care amiche la saliva, più saliva produciamo più si rinfresca l'alito, quindi eliminiamo i cibi che riducono la salivazione (alimenti salati) e mangiamo quelli che contengono più quantità d'acqua. (Frutta e verdura in primis).

E come vi scrivo sempre, prendiamoci cura di noi!

vi abbraccio!

 

 

 

 

 



Lascia un commento a fondo pagina! 😉


-->

Lascia un commento